ELN 2018
Ematobase.it
Xagena Mappa
Medical Meeting

Risultati ricerca per "Linfoma diffuso a grandi cellule B"

La prognosi del linfoma primario del sistema nervoso centrale ( CNS ) è migliorata con l'uso della chemioterapia ad alte dosi a base di Metotrexato, ma gli esiti del paziente rimangono sfavorevoli. ...


I pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B ( DLBCL ) recidivato non-idonei al trapianto di cellule staminali autologhe ( ASCT ) o con recidiva dopo ASCT hanno una bassa probabilità di guarigion ...


La radioimmunoterapia rappresenta una opzione potenziale come consolidamento dopo la chemioimmunoterapia nei pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B che non sono candidati al trapianto. Sono ...


Mentre la sarcopenia è stata associata a una sopravvivenza complessiva ridotta nei pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B ( DLBCL ), l'impatto della sarcopenia sulla tolleranza al trattamento ...


Una immunoterapia basata su cellule T ha indotto risposta nella maggior parte dei pazienti affetti da malattia linfoproliferativa associata a virus di Epstein-Barr ( EBV ) non-responder al trattamento ...


L’incidenza del linfoma non-Hodgkin è in continuo aumento.In alcuni casi il linfoma non-Hodgkin è associato ad immunodeficienza, ad autoimmunità o a infezioni virali, ma nel ...


Gli esiti per i pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B rimangono eterogenei, con i metodi esistenti che non riescono a prevedere in modo coerente il fallimento del trattamento. È stato esami ...


Il linfoma diffuso a grandi cellule B ( DLBCL ) positivo al virus di Epstein-Barr ( EBV ) è una neoplasia linfoide che è stata fino ad ora definita unicamente nei pazienti adulti, di età superiore a 5 ...


Circa un terzo dei pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B presenta coinvolgimento extranodale. Uno studio ha cercato di identificare i siti extranodali primari di malattia associati con la ...


Il vantaggio della chemioterapia ad alto dosaggio con trapianto autologo di cellule staminali ( ASCT ) come trattamento di prima linea nei pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B è ancora ogge ...


È stata confrontata la sopravvivenza libera da malattia ( DFS ) dopo la terapia di mantenimento con l’inibitore selettivo della protein-chinasi C beta ( PKC-beta ) Enzastaurina rispetto al placebo nei ...


Le opzioni di trattamento per i pazienti con linfoma recidivato o refrattario e mieloma multiplo sono limitate. CUDC-907 è una piccola molecola orale, capostipite di un nuova classe terapeutica, pro ...


Blinatumomab ( Blincyto ) è un anticorpo CD19/CD3 BiTE ( bispecific T-cell engager ) per il trattamento della leucemia linfoblastica acuta di tipo B, cromosoma Philadelphia negativa. È stato valutat ...


I pazienti con linfoma non-Hodgkin ( NHL ) a cellule B recidivato o refrattario hanno una prognosi sfavorevole con poche opzioni di trattamento. Polatuzumab vedotin è un coniugato anticorpo-farmac ...


Servono terapie efficaci e meno aggressive per pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B recidivato o refrattario non-idonei per il trapianto autologo di cellule staminali o già sottoposti al tr ...