ELN 2018
Janssen Oncology
Roche
Ematobase.it

Infusione di cellule rosse emolizzate nei trapianti di cellule staminali da sangue periferico in pazienti con e senza anemia falciforme


Le infusioni di cellule staminali da sangue periferico sono associate a complicazioni come elevata pressione sanguigna e diminuzione della clearance della creatinina.

I pazienti con anemia falciforme vanno incontro a manifestazioni simili, ed è stato postulato che la causa possa essere il rilascio di emoglobina libera da plasma con successivo consumo di ossido nitrico.

È stato condotto uno studio per valutare se la infusione di cellule staminali da sangue periferico contenente eritrociti lisati portasse alla tossicità osservata nei soggetti sottoposti a trapianto.

Lo studio retrospettivo di coorte ha coinvolto 60 soggetti divisi in 4 gruppi in base della presenza nelle infusioni di Dimetilsulfossido ( DMSO ) e cellule rosse lisate, cellule rosse fresche senza DMSO, DMSO senza cellule rosse o soluzione salina.

L’endpoint primario, il cambiamento nella pressione sanguigna massima rispetto al basale, non ha mostrato differenze significative tra i gruppi.

Anche la velocità del flusso di rigurgito tricuspidale e i livelli di creatinina non hanno mostrato differenze significative tra i gruppi.

In conclusione, questi dati non sono a sostegno della ipotesi che l’emoglobina libera contribuisca in modo significativo alla tossicità associata a infusione di cellule staminali da sangue periferico. ( Xagena2012 )

Fitzhugh CD et al, Blood 2012; 119: 5671-5673

Emo2012



Indietro