ELN 2018
Ematobase.it
Xagena Mappa
Medical Meeting

Osteonecrosi della mandibola nei pazienti con mieloma multiplo, trattati con bifosfonati


L’osteonecrosi della mandibola è stata associata all’impiego del Pamidronato ( Acido Pamidronico; Aredia ) e dello Zoledronato ( Acido Zoledronico; Zometa ).

Ricercatori dell’Università di Atene, in Grecia, hanno valutato in modo prospettico l’incidenza di osteonecrosi della mandibola in 202 pazienti con mieloma multiplo, trattati con bifosfonati.

Il 7.4% dei pazienti ( n = 15 ) ha sviluppato osteonecrosi della mandibola.

Il tempo mediano di esposizione ai bifosfonati è stato di 39 mesi per i pazienti in cui si è sviluppata l’osteonecrosi della mandibola rispetto ai 28 mesi ( p = 0.048 ) per i pazienti nei quali questo grave effetto indesiderato non è comparso.

Il rischio di osteonecrosi della mandibola era significativamente più alto nei pazienti trattati con Zoledronato che in quelli trattati con Pamidronato, Pamidronato e Zoledronato, Zoledronato ed Ibandronato ( Acido Ibandronico, Bondronat ), sequenzialmente ( 1% ad 1 anno e 15% a 4 anni versus 0% e 5%; p = 0.003 ).

I dati dello studio hanno indicato che il rischio di osteonecrosi della mandibola aumenta con il tempo di esposizione e probabilmente con l’impiego di Zolendronato. ( Xagena2006 )

Dimapoulos MA et al, Haematologica 2006; 91: 968-971


Emo2006 Endo2006 Onco2006 Farma2006


Indietro