ELN 2018
Roche
Janssen Oncology
Ematobase.it

Trapianto di cellule del cordone ombelicale con co-coltura ex vivo con cellule mesenchimali


Lo scarso attecchimento legato alla bassa quantità di cellule limita l’utilità del trapianto di sangue del cordone ombelicale.

È stato ipotizzato che l’attecchimento possa essere migliorato trapiantando sangue di cordone ombelicale dopo espansione ex vivo con cellule mesenchimali stromali.

Sono stati studiati i risultati di attecchimento in 31 adulti con tumori ematologici che avevano ricevuto il trapianto di 2 unità di sangue di cordone ombelicale, 1 dei quali contenente sangue di cordone espanso ex vivo in co-cultura con cellule mesenchimali stromali allogeniche.

I risultati in questi pazienti sono stati confrontati con quelli di 80 controlli storici che avevano ricevuto 2 unità di sangue di cordone ombelicale non-manipolato.

La co-coltura con cellule mesenchimali stromali ha portato a una espansione delle cellule totali nucleate di un fattore mediano di 12.2 e delle cellule CD34+ di un fattore mediano di 30.1.

Con il trapianto di 1 unità ciascuna di sangue di cordone ombelicale dopo espansione o non-manipolazione, i pazienti hanno ricevuto una dose mediana di 8.34×10(7) cellule nucleate totali per chilogrammo di peso corporeo e di 1.81×10(6) cellule CD34+ per chilogrammo ( dosi più elevate che nei precedenti trapianti di 2 unità di cellule di sangue di cordone ombelicale non-manipolato ).

Nei pazienti nei quali si è verificato l’attecchimento, il tempo mediano all’attecchimento dei neutrofili è stato di 15 giorni nei riceventi di sangue di cordone ombelicale dopo espansione, rispetto a 24 giorni nei controlli trattati solo con sangue di cordone ombelicale non-manipolato ( P inferiore a 0.001 ); il tempo mediano all’attecchimento delle piastrine è stato, rispettivamente, di 42 giorni e di 49 giorni ( P=0.03 ).

Al giorno 26, l’incidenza cumulativa di attecchimento dei neutrofili è stata dell’88% con espansione versus 53% senza espansione ( P inferiore a 0.001 ); al giorno 60, l’incidenza cumulativa dell’attecchimento piastrinico è stata, rispettivamente, del 71% e del 31%, ( P inferiore a 0.001 ).

In conclusione, il trapianto di cellule di sangue di cordone ombelicale espanse con cellule mesenchimali stromali è sicuro ed efficace.
Il sangue del cordone ombelicale dopo espansione in combinazione con sangue del cordone ombelicale non-manipolato ha migliorato in modo significativo l’attecchimento, rispetto al solo sangue di cordone non-manipolato. ( Xagena2012 )

de Lima M et al, N Engl J Med 2012; 367: 2305-2315


Emo2012



Indietro