ELN 2018
Ematobase.it
Xagena Mappa
Medical Meeting

Bortezomib nel trattamento del mieloma multiplo farmacoresistente e recidivante


Il Bortezomib ( Velcade ) un acido dipeptil-boronico modificato, è un inibitore reversibile dell’attività chimotripsina-simile del proteasoma 26S.

Il proteasoma è un complesso proteico che degrada le proteine ubiquinate.
Il pathway ubiquitina-proteasoma svolge un importante ruolo nel regolare la concentrazione intracellulare di specifiche proteine, mantenendo pertanto l’omeostasi all’interno della cellula.

L’inibizione del proteasoma 26S altera i meccanismi normali di omeostasi, portando alla morte cellulare.

Il Bortezomib per via iniettiva trova indicazione nel trattamento dei pazienti con mieloma multiplo che hanno ricevuto almeno due precedenti terapie e che presentavano una progressione della malattia durante l’ultimo trattamento.
Il dosaggio raccomandato di Bortezomib è di 1,3 mg/m2, somministrato come bolo per via endovenosa, 2 volte alla settimana per 2 settimane ( giorni 1, 4, 8 ed 11 ) con successivo periodo di riposo di 10 giorni ( giorni 12-21 ).
Questo periodo di 3 settimane è considerato un ciclo di terapia.

Velcade è controindicato nei pazienti con ipersensibilità , oltre al principio attivo Bortezomib, al boro o al mannitolo.

Il trattamento con Bortezomib può causare:

Neuropatia periferica

I pazienti con sintomi di preesistente parestesia, dolore o bruciore alle mani e ai piedi e/o segni di neuropatia periferica possono andare incontro a peggioramento durante trattamento con Bortezomib.
Possono risultare utili cambiamenti nel dosaggio e nella modalità di somministrazione.

Ipotensione

Circa il 12% dei pazienti trattati con Bortezomib può presentare ipotensione .
I pazienti maggiormente a rischio sono i pazienti con una storia di sincope, quelli che assumono farmaci che causano ipotensione, e pazienti disidratati.
Il controllo dell’ipotensione può comprendere: idratazione del paziente, somministrazione di mineral corticoidi, aggiustamento del dosaggio dei farmaci ipotensivi.

Eventi avversi gastrointestinali

In alcuni casi è richiesto l’impiego di antiemetici per contrastare la nausea e di antidiarroici per controllare la diarrea , dopo trattamento con Bortezomib.
Per prevenire la disidratazione si dovrebbero somministrare liquidi ed elettroliti.

Trombocitopenia

La trombocitopenia si presenta in circa il 40% dei pazienti .
Ci sono state segnalazioni di emorragia gastrointestinale ed intracerebrale in associazione alla trombocitopenia indotta da Bortezomib.
Il trattamento con Bortezomib può essere temporaneamente sospeso se insorge una trombocitopenia di grado 4.
I pazienti trattati con Bortezomib dovrebbero essere sottoposti frequentemente a conta ematica.


I pazienti con insufficienza epatica ed insufficienza renale dovrebbero essere strettamente monitorati a causa di una possibile tossicità da parte del Bortezomib.

Reazioni avverse

I più comuni effetti indesiderati riscontrati in 228 pazienti con mieloma multiplo, trattati con Bortezomib 1,3 mg/m2, 2 volte a settimana per 2 settimane, seguiti da un periodo di riposo di 10 giorni , per un massimo di 8 cicli di trattamento , sono stati:

- astenia : 65%
- nausea : 64 %
- diarrea : 51%
- riduzione dell’appetito : 43%
- costipazione : 43%
- trombocitopenia : 43%
- neuropatia periferica : 37%
- piressia : 36%
- vomito : 36%
- anemia : 32%

Il 14% dei pazienti è andato incontro a tossicità di grado 4: trombocitopenia ( 3% ), neutropenia ( 3% ).

Il 50% dei pazienti ha sperimentato gravi eventi avversi.
Con gravi eventi avversi s’intende : morte, eventi che richiedono l’ospedalizzazione e disabilità.

L’interruzione del trattamento con Bortezomib è stata osservata nel 18% dei pazienti.
Le ragioni che hanno portato all’interruzione sono state: neuropatia periferica ( 5% ) , trombocitopenia ( 4% ) , diarrea ( 2% ) e fatigue ( 2% ).
Sono state segnalate 2 morti che potrebbero essere associate al trattamento con Bortezomib : un caso di arresto cardiopolmonare ed un caso di insufficienza respiratoria. ( Xagena2003 )

Fonte : Velcade / Presciption Information / FDA


Emo2003 Onco2003 Farma2003


Indietro