Janssen Oncology
ELN 2018
Roche
Ematobase.it

Confronto tra ABVD versus Stanford V versus MOPP/EBV/CAD in pazienti con nuova diagnosi di linfoma di Hodgkin in stadio avanzato


Lo studio Intergruppo Italiano Linfomi HD9601 ha confrontato il regime Doxorubicina, Bleomicina, Vinblastina e Dacarbazina ( ABVD ) versus Doxorubicina, Vinblastina, Mecloretamina, Vincristina, Bleomicina, Etoposide e Prednisone ( Stanford V ) versus la combinazione di Mecloretamina, Vincristina, Procarbazina, Prednisone ( MOPP ) con Epidoxorubicina, Bleomicina, Vinblastina ( EBV ), Lomustina, Doxorubicina e Vindesina ( CAD ) ( MOPP/EBV/CAD [ MEC ] ) per il trattamento iniziale del linfoma di Hodgkin in fase avanzata per determinare quale regime fosse il migliore per supportare un programma di radioterapia ridotta ( limitata a 2 o meno siti di malattia precedentemente rilevante o parzialmente remittente ).

È stata dimostrata la superiorità di ABVD e MEC su Stanford V.

Pazienti con malattia di stadio IIB, III o IV sono stati assegnati in maniera casuale a 6 cicli di ABVD, 3 cicli di Stanford V e 6 cicli di MEC; la radioterapia è stata somministrata a 76, 71 e 50 pazienti nei 3 bracci, rispettivamente.

Al momento dell’analisi, il follow-up mediano è stato di 86 mesi; nel periodo di osservazione prolungato, sono stati registrati 8 ulteriori fallimenti, incluse 2 recidive, entrambe nel braccio Stanford V e 6 decessi aggiuntivi in risposta completa.

I tassi di sopravvivenza generale a 10 anni sono stati 87%, 80% e 78%, rispettivamente, per ABVD, MEC e Stanford V, ( P=0.4 ).

La sopravvivenza libera da fallimento a 10 anni è stata 75%, 74% e 49%, rispettivamente, nei gruppi ABVD, MEC e Stanford V ( P inferiore a 0.001 ).

La sopravvivenza libera da malattia a 10 anni nei pazienti trattati o non-trattati con radioterapia non ha mostrato differenze per ABVD o MEC ( 85% vs 80% e 93% vs 68% ) e ha mostrato una differenza statisticamente significativa per Stanford V ( 76% v 33%; P=0.004 ).

Non sono state osservate tossicità significative a lungo termine.

In conclusione, l’analisi a lungo termine ha confermato la superiorità di ABVD e MEC su Stanford V.
L’utilizzo di radioterapia dopo Stanford V è stato definito come obbligatorio.
ABVD deve ancora essere considerato come il trattamento standard con un buon bilancio tra efficacia e tossicità. ( Xagena2011 )

Chisesi T et al, J Clin Oncol 2011; 29: 4227-4233



Emo2011 Onco2011 Farma2011


Indietro