ELN 2018
Ematobase.it
Xagena Mappa
Medical Meeting

Dasatinib nei pazienti con leucemia mieloide cronica in fase cronica iniziale


Dasatinib ( Sprycel ) rappresenta una terapia efficace per la leucemia mieloide cronica dopo il fallimento del trattamento con Imatinib ( Glivec ).

Uno studio ha valutato l’efficacia di Dasatinib, utilizzato come terapia iniziale per i pazienti con leucemia mieloide cronica in fase cronica iniziale.

I pazienti con nuova diagnosi sono stati assegnati in maniera casuale a Dasatinib 100 mg 1 volta al giorno, oppure 50 mg 2 volte al giorno come terapia iniziale.

Tra i 50 pazienti osservati per almeno 3 mesi, 40 ( 98% ) hanno raggiunto una risposta citogenetica completa e 41 ( 82% ) una risposta molecolare maggiore.

Le risposte si sono manifestate in tempi brevi e il 94% dei pazienti ha raggiunto la risposta citogenetica completa entro 6 mesi.

Non è stata osservata differenza nel tasso di risposta tra i 2 rami di trattamento, e il tasso di sopravvivenza previsto a 24 mesi è stato pari all’88%, con tutti i pazienti vivi dopo un periodo osservazionale di 24 mesi.

Neutropenia e trombocitopenia di grado maggiore o uguale a 3 si sono manifestate nel 21% e nel 10% dei pazienti, rispettivamente, mentre la tossicità non-ematologica è in genere stata di grado da 1 a 2.

Non è stata rilevata alcuna differenza significativa in termini di tossicità tra i 2 rami di trattamento e la dose mediana attuale a 12 mesi è stata di 100 mg ( intervallo 20-100 mg ).

In conclusione, Dasatinib è un farmaco efficace per il trattamento iniziale della leucemia mieloide cronica in fase cronica iniziale e porta a tassi elevati di risposta citogenetica completa e risposta molecolare maggiore. ( Xagena2010 )

Cortes JE et al, J Clin Oncol 2010; 28: 398-404


Farma2010 Onco2010 Emo2010


Indietro