ELN 2018
Ematobase.it
Xagena Mappa
Medical Meeting

Dasatinib supera la barriera emato-encefalica ed è una terapia efficace per la leucemia Ph+ del sistema nervoso centrale


Nonostante che Imatinib ( Glivec ), un inibitore della tirosin-chinasi BCR-ABL, sia utilizzato nel trattamento della leucemia acuta positiva per il cromosoma Philadelphia [ Ph+ ], il farmaco non previene le ricadute sul sistema nervoso centrale a causa della sua scarsa capacità di penetrare attraverso la barriera emato-encefalica.

Imatinib e Dasatinib ( un inibitore con doppia specificità per le tirosin-chinasi SRC e BCR-ABL; Sprycel ) sono stati confrontati in un modello murino preclinico di leucemia intracranica Ph+.

È stato valutato il trattamento clinico con Dasatinib nei pazienti con leucemia Ph+ del sistema nervoso centrale.

Negli studi preclinici Dasatinib ha migliorato la sopravvivenza, mentre Imatinib non è riuscito a bloccare la crescita intracranica del tumore.

La stabilizzazione e la regressione della malattia del sistema nervoso centrale sono state valutate con una continua somministrazione di Dasatinib.

Il farmaco ha mostrato una notevole attività in 11 pazienti adulti e pediatrici con leucemia Ph+ del sistema nervoso centrale.
Undici pazienti hanno mostrato risposte significative di lunga durata, 7 delle quali complete.
In altri 3 pazienti, si è manifestata una recidiva isolata a livello del sistema nervoso centrale nel corso del trattamento con Dasatinib e in 2 di loro è stata causata dall’espansione di un clone BCR-ABL mutato e resistente a Dasatinib, che ha implicato una pressione selettiva esercitata dal farmaco nel sistema nervoso centrale.

Dasatinib ha mostrato un promettente potenziale terapeutico nella gestione della leucemia intracranica e un’importante attività clinica nei pazienti con recidiva a livello del sistema nervoso centrale nel corso della terapia con Imatinib. ( Xagena2008 )

Porkka K et al, Blood 2008; 112: 1005-1012


Farma2008 Emo2008


Indietro