ELN 2018
Roche
Ematobase.it
Janssen Oncology

Funzione gonadica e fertilità nei sopravvissuti dopo trattamento per linfoma di Hodgkin


Per ottimizzare i consigli relativi alla fertilità nei pazienti con linfoma di Hodgkin prima della terapia e durante la sopravvivenza, servono informazioni sull’impatto della chemioterapia.

Uno studio ha quindi analizzato la funzione gonadica in pazienti sopravvissuti a linfoma di Hodgkin.

Sono stati inclusi donne di età inferiore a 40 anni e uomini di età inferiore a 50 anni alla diagnosi, in remissione almeno 1 anno dopo la terapia, negli studi German Hodgkin Study Group da HD13 a HD15 per linfoma di Hodgkin in stadio precoce e avanzato.

Sono stati valutati parametri ormonali, ciclo mestruale, sintomi di ipogonadismo e discendenza.

In totale, 1323 ( 55% ) delle 2412 donne e uomini contattati sono risultati idonei per l’analisi ( follow-up medio, 46 e 48 mesi, rispettivamente ).

I livelli di ormone folllicolo-stimolante, ormone anti-Mülleriano e inibina B hanno mostrato correlazione significativa con l’intensità della terapia ( P inferiore a 0.001 ).

Bassi tassi di nascita sono stati osservati nei sopravvissuti dopo trattamento per stadio avanzato nel periodo di osservazione ( donne, 6.5%; uomini, 3.3% ).

Cicli mestruali regolari sono stati riportati da più del 90% delle donne sopravvissute a linfoma di Hodgkin di stadio precoce ( tempo di recupero nella maggior parte dei casi inferiore o uguale a 12 mesi ).

Dopo 6-8 cicli di regime BEACOPP ( Bleomicina, Etoposide, Doxorubicina, Ciclofosfamide, Vincristina, Procarbazina e Prednisone ), l’attività mestruale è risultata fortemente correlata all’età ( età inferiore versus età uguale o superiore a 30 anni: 82% vs 45%, rispettivamente; P inferiore a 0.001; tempo di recupero prolungato ).

Il 34% delle donne con età uguale o superiore a 30 anni hanno sofferto di gravi sintomi della menopausa ( con frequenza da 3 a 4 volte più alta dell’atteso ).

Di contro, gli uomini sopravvissuti hanno mostrato livelli di testosterone all’interno dell’intervallo di normalità e non hanno riportato aumento dei sintomi di ipogonadismo.

In conclusione, questa analisi in un ampio gruppo di sopravvissuti a linfoma di Hodgkin ha fornito una solida informazione sulla tossicità gonadica di regimi di trattamento attualmente in uso. ( Xagena2013 )

Behringer K et al, J Clin Oncol 2013; 31: 231-239

Emo2013 Onco2013 Gyne2013 Farma2013


Indietro