ELN 2018
Ematobase.it
Janssen Oncology
Xagena Mappa

Mutazioni nel gene JAK2 nella leucemia linfoblastica acuta associata alla sindrome di Down


I bambini con sindrome di Down presentano un aumentato rischio di leucemia megacarioblastica acuta e leucemia linfoblastica acuta.
Nei soggetti con sindrome di Down la leucemia megacarioblastica acuta è caratterizzata da una mutazione somatica in GATA1.
In diverse malattie ematopoietiche maligne si ha l’attivazione costitutiva del pathway JAK/STAT.

Uno studio ha esaminato l’ipotesi che le mutazioni in JAK2 potrebbero rappresentare un comune evento molecolare nella leucemia linfoblastica acuta associata alla sindrome di Down.

Lo studio ha riguardato 88 pazienti con sindrome di Down associata a leucemia linfoblastica acuta, e 216 pazienti con leucemia linfoblastica acuta sporadica, leucemia megacarioblastica acuta correlata alla sindrome di Down, e trombocitemia essenziale.

Le mutazioni JAK2 acquisite per via somatica sono state identificate nel 18% (n=16) dei pazienti con leucemia linfoblastica acuta correlata alla sindrome di Down. Il solo paziente con leucemia non associata alla sindrome di Down, ma con una mutazione JAK2, presentava un isocromosoma 21q.

I bambini con una mutazione JAK2 erano più giovani ( età media: 4.5 anni vs 8.6 anni, p
Sono stati identificati 5 alleli mutati, ciascuno dei quali interessa un residuo dell’arginina altamente conservato ( R683 ).

In conclusione, le mutazioni R683 JAK2 acquisite per via somatica delimitano un sottogruppo di leucemia linfoblastica acuta che è esclusivamente associato alla sindrome di Down. Gli inibitori di JAK2 potrebbero rivelarsi utili per il trattamento di questa leucemia. ( Xagena2008 )

Bercovich D et al., Lancet 2008; 372: 1484-1492


Emo2008


Indietro