ELN 2018
Ematobase.it
Xagena Mappa
Medical Meeting

Rituximab più ABVD nei pazienti con nuova diagnosi di linfoma di Hodgkin classico


È stata valutata l'efficacia e la sicurezza di Rituximab ( Rituxan, MabThera ) in combinazione con standard Doxorubicina, Bleomicina, Vinblastina e Dacarbazina ( RABVD ) nei pazienti con linfoma di Hodgkin classico ( cHL ).

In uno studio di fase 2, i pazienti con linfoma di Hodgkin di tipo classico, naive alla chemioterapia, in stadio avanzato, sono stati trattati con Rituximab 375 mg/m2 alla settimana per 6 settimane e ABVD standard per 6 cicli.

L'esito primario era rappresentato dalla sopravvivenza libera da eventi a 5 anni.
Sono stati arruolati 85 pazienti, di cui 78 sono stati ritenuti ammissibili.

Con un follow-up della durata di 68 mesi e sulla base di un'analisi intent-to-treat, la sopravvivenza libera da eventi a 5 anni e i tassi di sopravvivenza globale sono stati, rispettivamente pari a 83% e 96%.

La sopravvivenza libera da eventi a 5 anni per i pazienti con linfoma di Hodgkin classico di stadio III/IV è stata dell’82%.
Inoltre, la sopravvivenza libera da eventi a 5 anni per i pazienti con un punteggio alla scala IPS ( International Prognostic Score ) di 0-2 è stata dell’88% e per quelli con un punteggio maggiore di 2 è stata del 73%.

I più frequenti eventi avversi di grado 3 o 4 correlati al trattamento sono stati neutropenia ( 23% ), spossatezza ( 9% ) e nausea ( 8% ).

Questi risultati hanno dimostrato che l'aggiunta di Rituximab ad ABVD è sicura, e presenta una promettente attività clinica nei pazienti con linfoma di Hodgkin di tipo classico in stadio avanzato.
Questi dati sono attualmente in fase di conferma in uno studio multicentrico randomizzato. ( Xagena2012 )

Younes A et al, Blood 2012; 119: 4123-4128

Emo2012 Onco2012 Farma2012


Indietro