ELN 2018
Ematobase.it
Xagena Mappa
Medical Meeting

Sospensione di Dasatinib nei pazienti con leucemia mieloide cronica che hanno mantenuto risposta molecolare profonda per più di 1 anno


Il trattamento con Imatinib ( Glivec ) di prima linea può essere interrotto con successo nei pazienti con leucemia mieloide cronica dopo una risposta molecolare profonda sostenuta per almeno 2 anni.
E’ stata studiata la sicurezza e l'efficacia della sospensione di Dasatinib ( Sprycel ) in seconda linea o successiva dopo almeno 1 anno di risposta molecolare profonda.

Lo studio Dasatinib Discontinuation ( DADI ) era uno studio multicentrico prospettico effettuato in Giappone.
I pazienti eleggibili che assumevano Dasatinib e con risposta molecolare profonda stabile confermata sono stati arruolati tra il 2011 e il 2012.
Tutti i pazienti hanno ricevuto la terapia di consolidamento con Dasatinib per almeno 1 anno.
In quelli con risposta molecolare profonda sostenuta, Dasatinib è stato interrotto.

I pazienti sono stati seguiti ogni mese nell'anno 1 ( cutoff clinico ), ogni 3 mesi nell'anno 2, e ogni 6 mesi nell’anno 3 per la risposta molecolare profonda e i profili immunologici.

L'endpoint primario era rappresentato dalla percentuale di pazienti con remissione senza trattamento a 6 mesi dall'interruzione.

La recidiva molecolare è stata definita come la perdita della risposta molecolare profonda a ogni valutazione.

88 pazienti sono stati arruolati nella fase di consolidamento, 24 sono stati esclusi dalla fase di sospensione a causa di fluttuazioni nei livelli di trascrizione di BCR-ABL1.
Un paziente è stato escluso a causa di espressione positiva di trascritti di BCR-ABL1 maggiori e minori in cellule di leucemia mieloide cronica e rilevazione di trascrizioni di BCR-ABL 1 minori in sede di consolidamento.

Pertanto, 63 pazienti hanno interrotto il trattamento con Dasatinib.

I 25 pazienti che sono stati esclusi dalla sospensione hanno continuato a ricevere Dasatinib e nessuno ha mostrato progressione della malattia.

Il follow-up è stato di 20.0 mesi.

Dei 63 pazienti che hanno interrotto l’assunzione e non sono stati esclusi, 30 hanno mantenuto risposta molecolare profonda, mentre 33 hanno presentato recidive molecolari, tutti entro i primi 7 mesi dopo l'interruzione.

La remissione stimata complessiva senza trattamento è stata del 49% a 6 mesi.

Non sono stati osservati gravi effetti tossici correlati al trattamento.

Il trattamento è stato riavviato in 33 pazienti con recidiva; risposte molecolari rapide sono state osservate in tutti e 33 i pazienti, di cui 29 ( 88% ) hanno riguadagnato risposta molecolare profonda entro 3 mesi, così come gli altri 4 a 6 mesi.

L’interruzione di Dasatinib dopo la risposta molecolare profonda sostenuta per più di 1 anno è praticabile. ( Xagena2015 )

Imagawa J et al, Lancet 2015; 2: e528-e535

Emo2015 Onco2015 Farma2015


Indietro