ELN 2018
Ematobase.it
Xagena Mappa
Medical Meeting

Risultati ricerca per "Trombocitopenia"

La Decitabina, un inibitore della DNA metiltransferasi 1 o composto ipometilante del DNA, non è facilmente biodisponibile per via orale a causa della rapida eliminazione da parte della citidina deamin ...


La terapia a dose aumentata di Bleomicina, Etoposide, Doxorubicina, Ciclofosfamide, Vincristina, Procarbazina e Prednisone ( BEACOPP intensificato ) migliora la sopravvivenza libera da progressione ( ...


I pazienti con mieloma multiplo trattati con terapia di mantenimento con Lenalidomide ( Revlimid ) hanno una migliore sopravvivenza libera da progressione, principalmente dopo il trapianto autologo di ...


È stata eseguita una analisi aggiornata dello studio randomizzato di fase III GADOLIN in pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente refrattario a Rituximab trattato con Obinutuzumab ( Gazyvaro; G ) e ...


Le mutazioni nel gene che codifica isocitrato deidrogenasi 1 ( IDH1 ) si verificano nel 6-10% dei pazienti con leucemia mieloide acuta ( AML ). Ivosidenib ( Tibsovo ) è un inibitore orale di IDH1-mut ...


Umbralisib è un nuovo inibitore di nuova generazione dell'isoforma di fosfatidilinositolo 3-chinasi ( PI3K ) p110-delta ( PI3K-delta ), strutturalmente distinto dagli altri in ...


Ruxolitinib ( Jakavi ) e Azacitidina ( Vidaza ) mirano a manifestazioni distinte della sindrome mielodisplastica / neoplasie mieloproliferative ( MDS/MPN ). I pazienti con MDS/MPN hanno inizialmente ...


Le opzioni di trattamento per la trombocitopenia nelle sindromi mielodisplastiche sono scarse. Come descritto in precedenza in uno studio randomizzato di fase 2 ( n=250 ), 58 settimane di trattamento ...


Il mieloma multiplo è caratterizzato dalla produzione di paraproteine ​​monoclonali e da lesioni osteolitiche, che spesso portano a eventi correlati all'apparato scheletrico ( compressione del midollo ...


In uno studio di fase 2 la Pomalidomide ( Imnovid, Pomalyst ) più Desametasone a basso dosaggio ha migliorato le risposte tra i pazienti con mieloma multiplo recidivante / refrattario e insufficienza ...


Lo studio di fase 3 ENDEAVOR era un confronto testa-a-testa tra due inibitori del proteasoma in pazienti con mieloma multiplo recidivante o refrattario. In precedenza, la sopravvivenza libera da prog ...


L'efficacia e la sicurezza di Lenalidomide ( Revlimid ) come terapia di mantenimento dopo la terapia di seconda linea basata sulla chemioterapia in pazienti con leucemia linfatica cronica non sono sta ...


Idelalisib ( Zydelig ), un inibitore selettivo di PI3K-delta, è approvato per il trattamento di pazienti con leucemia linfatica cronica recidivata ( CLL ) in associazione con Rituximab ( MabThera ). ...


La radioimmunoterapia rappresenta una opzione potenziale come consolidamento dopo la chemioimmunoterapia nei pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B che non sono candidati al trapianto. Sono ...


La combinazione di Rituximab, Bendamustina e Citarabina ( R-BAC ) è risultata estremamente attiva in uno studio pilota del linfoma mantellare, ma il suo utilizzo è stato limitato da un'elevata tossici ...