2017 ASH Meeting on Hematologic
Madrid 22nd congress
isth 2017
Ematologia.net

I sopravvissuti a leucemia linfoblastica acuta ( ALL ) nell’infanzia trattati con radioterapia al cranio ( CRT ) sono a rischio di deterioramento cognitivo, sebbene non si sappia se il danno progredis ...


Ricercatori della Divisione di Ematologia e Trapianto di Midollo dell’ospedale S.Martino di Genova, coordinato da Andrea Bacigalupo, hanno valutato l’espressione di WT1 ( espresso come copie di messag ...


Non sono noti i biomarcatori plasmatici associati alla risposta della malattia del trapianto contro l’ospite ( GVHD ) acuta alla terapia dopo trapianto allogenico di cellule staminali ematopoietiche.S ...


Il mieloma multiplo rappresenta circa il 10% delle neoplasie ematologiche. La diagnosi richiede il 10% o più di plasmacellule clonali all’esame del midollo osseo o un plasmocitoma certificato alla bio ...


Il trapianto allogenico di cellule staminali ( allo-SCT ) è l'unico trattamento potenzialmente curativo per la sindrome mielodisplastica. Recentemente, gli agenti ipometilanti hanno dimostrato di migl ...


Le prestazioni fisiche diminuiscono nei pazienti con talassemia major, ma l'impatto relativo dell’anemia e del sovraccarico di ferro sulla capacità di esercizio è sconosciuto.È stata valutata la funzi ...


Sono in fase di studio diverse nuove terapie per il linfoma periferico a cellule T recidivato o refrattario; tuttavia, il loro impatto relativo sull’esito non è noto.Uno studio ha esaminato la sopravv ...


Sebbene recenti studi abbiano suggerito che l’interruzione di Imatinib ( Glivec, Gleevec ) in pazienti affetti da leucemia mieloide cronica possa essere associata a risposta sostenuta, è necessaria un ...


Il trapianto di cellule staminali emopoietiche allogeniche ( HSCT ) rappresenta l'unico trattamento curativo per i pazienti con sindrome mielodisplastica, ma comporta morbilità e mortalità non trascur ...


L’introduzione della plasmaferesi ha portato a un notevole miglioramento nella sopravvivenza dei pazienti con porpora trombotica trombocitopenica, anche se circa il 10% dei pazienti muore ancora e un ...


L’obiettivo di uno studio è stato quello di chiarire la presentazione e il decorso dei pazienti affetti da leucemia linfatica cronica e amiloidosi.Sono state esaminate le banchedati dei pazienti con u ...


RAS è un oncogene frequentemente mutato nei tumori umani. Le mutazioni RAS sono state riportate nel 10-15% dei casi di leucemia mieloide acuta, ma sembrano essere meno frequenti tra i pazienti con sin ...


Ricercatori spagnoli hanno valutato il significato clinico dei livelli di cellule di leucemia linfoblastica acuta in campioni di liquido cerebrospinale durante la terapia.Sono stati studiati 990 campi ...


La malattia minima residua è il predittore più sensibile e specifico del rischio di recidiva in bambini con leucemia linfoblastica acuta durante la remissione.Uno studio ha valutato se l’intensità del ...


La gestione clinica del linfoma linfoplasmacellulare / macroglobulinemia di Waldenström è cambiata notevolmente negli ultimi anni con l'uso di nuovi agenti terapeutici ( analoghi delle purine, anticor ...